Albero di Natale, decorazioni green per festività ecologiche

Feltro, carta, cartone. Ma anche nastrini, perline e bottoni. L’imperativo per un albero di Natale green con decorazioni ecologiche è senza dubbio il riciclo creativo. Sì perché, nell’ottica dell’ecosostenibilità, nulla è meglio che riutilizzare e ridare nuova vita a vecchi oggetti, scarti di cartoleria e persino vegetali. Ma cominciamo dal principio, scoprendo se è meglio utilizzare un albero di Natale vero o di plastica.

Albero di natale decorato

Foto di Євгенія Височина / Unsplash

Albero di Natale: vero o di plastica?

Il primo passo nella realizzazione di un albero di Natale ecologico è decidere se acquistare un albero di Natale finto o un abete vero. Se già se ne possiede uno finto, ovviamente, la scelta più green è quella di riutilizzarlo fino a quando sarà possibile.

Solo in caso di nuovi acquisti, la scelta più sostenibile è senza dubbio quella di un albero vero a patto che sia da filiera controllata. Come sostiene anche il PEFC Italia, l’ente normatore della certificazione della buona gestione del patrimonio forestale, le emissioni di produzione e smaltimento di un albero in plastica sono pari a 4 volte quelle di un albero vero. A incidere maggiormente è il trasporto, che mette in luce l’importanza di acquistare alberi e prodotti legnosi che provengano da una filiera corta e locale.

La provenienza dell’albero di Natale è importante: infatti più è vicino il luogo di coltivazione o il bosco dal quale è stato prelevato, minore sarà l’impatto sull’ambiente per il trasporto. Senza contare il fatto che gli alberi finti derivano dal petrolio e devono essere smaltiti come rifiuti speciali.

Addobbi per l’albero di Natale: come sceglierli (o realizzarli)

Passiamo alle decorazioni per l’albero di Natale: se vogliamo una casa natalizia sostenibile, la parola d’ordine è riuso, upcycling e riciclo. Siete pronti a decorare?

decorazione originale per albero di natale

Foto di Zui Hoang / Unsplash

Addobbi per l’albero plastic free o con plastica di riciclo

Detto questo, la sostenibilità di un albero di Natale passa anche dalla sue decorazioni. La parola d’ordine è senza dubbio plastic free. Bando alla plastica, quindi, a meno che non si tratti di riciclo e riuso e di ridare nuova vita a vecchi oggetti riposti in soffitta.

Un albero di Natale, infatti, ha bisogno di colori e allegria, quindi basta la creatività per realizzare il proprio albero di Natale originale con un occhio sempre attento all’ambiente. Qualche esempio? Si possono utilizzare vecchi bottoni o persino pennarelli colorati ormai in disuso e, perché no, i vecchi giochini di gomma dei bambini, per un effetto vintage che parla di riutilizzo ed estro.

Carta e cartone per decorazioni ecologiche

Un altro modo per decorare l’albero di Natale in modo totalmente green è quello di utilizzare carta e cartone da riciclo. Oltre a realizzare un vero e proprio piccolo albero di Natale riciclando i giornali, si possono creare festoni, palline e addobbi con vecchie riviste.

Basta accartocciare la carta per creare palline di tutte le dimensioni, da colorare e immergere nei brillantini, oppure incollare lunghe strisce di carta di giornale per un effetto pop, e persino creare un catena di omini, farfalle, alberelli o pupazzi di neve con il tradizionale sistema della fisarmonica.

E poi, ancora, stelle di cartone, o persino formine e pupazzi a partire dai rotoli di carta igienica. E per chi ha più pazienza e manualità, c’è sempre l’arte degli origami che possono trasformare l’albero in un trionfo di arte ed ecologia.

Stoffa e nastrini dai vecchi cassetti per decorazioni “circolari”

Non solo carta. Tante altre idee per creare addobbi e decori sostenibili vengono sempre dai cassetti di casa. Tra feltro, nastrini, fiocchi e persino stoffe recuperate da vecchi vestiti sgualciti, un albero di Natale può riempirsi di colori e magari anche di un tocco di famigliarità.

I cassetti di casa possono essere uno scrigno enorme di materiali e ispirazioni. L’albero di Natale, in fondo, è un simbolo e la creatività può essere la soluzione ottimale, anche per chi ha poco spazio in casa o preferisce soluzioni alternative come la sagoma di un abete costruita su una parete  con le semplici lucine o piccole sculture in 3d in cartone ondulato (basta incollare due sagome di abete insieme).

decorazioni per albero di natale

Foto di Pexels da Pixabay

Dal bosco e dalla campagna, gli addobbi vegetali

Un albero di Natale originale può essere ricco di pigne raccolte nei boschi o di foglie secche e cangianti collezionate nei mesi precedenti. A Natale il vegetale è gradito per i regali e quindi anche dai rami dell’albero di Natale.

In passato l’albero di Natale veniva addobbato con agrumi e frutti di stagione. Un’idea sempre attuale: si possono utilizzare fette di agrumi essiccate, magari anche aromatizzate alla cannella e allo zenzero, oppure creare delle formine (usando gli stampini per i biscotti) con la buccia degli agrumi.  Fino alla soluzione più verde di mandarini, limoni, arance e frutta secca da appendere direttamente con i loro ramoscelli o con l’aiuto della colla a caldo.

Biscotti e caramelle per addobbi golosi

Dopo la Guerra, la festa per i bambini era trovare biscotti e dolcetti pendenti dai rami dell’abete di Natale. Una soluzione ecologica e di sicuro amata dai più piccoli, può essere quindi quella di addobbare l’albero con biscotti fatti in casa (con le classiche formine di Natale) o con caramelle e cioccolatini da scartare giorno dopo giorno.

Rosa Oliveri

 

NOS CUENTAN + DE ESTO AQUÍ

Deja una respuesta

Your email address will not be published.

Previous Story

15 ideja kako ukrasiti božićnu jelku na pomalo starinski način

Next Story

Blue and White Christmas Decorating

Latest from Uncategorized

stepLINKS of the Day

It’s the Christmas season and whining about COVID lockdowns and other things is a waste of